torna alla pagina di benvenuto
istitutoricerca scientifica e pubblicazioniattivitàsedebibliotecaarchivio storicoarchivio iconografico
home page

Corpo
Accademico e
Giunta Direttiva


Premio
Cultori di Roma


indietro

ESITO

CERTAMEN CAPITOLINVM   LXIX

La Commissione giudicatrice del LXIX Certamen Capitolinum era composta dal professore Antonio Marchetta in rappresentanza dell'Istituto Nazionale di Studi Romani (presidente), dal professore Leopoldo Gamberale in rappresentanza di Roma Capitale e dalla dottoressa Simonetta Buttò in rappresentanza del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

La Commissione ha deciso all'unanimità di conferire il Praemium Urbis a Oreste Carbonero per l'elaborato in prosa Propria quiescendum est in pelle, che sviluppa con originalità l'idea secondo cui il protagonista, insoddisfatto di una vita mediocre, assume grazie ad un incontro miracoloso diverse personalità, per arrivare moralisticamente a rivalutare la propria 'mediocrità'; il tutto in una prosa ben calibrata sul genus narrativo e caratterizzata da grande scioltezza e varietà di lessico.

Ha assegnato il secondo premio a Giuliano Papini, per il componimento in prosa Lucilla, nel quale il ricordo di un lontano amore dell'adolescenza viene rievocato con sensitività di linguaggio scorrevole e personale e ha ritenuto degno di Onorevole Menzione una serie di epigrammi raccolti sotto il titolo In me convertite ferrum di Giuseppe Suppa: composizioni garbate nelle quali i versi scorrono con una certa eleganza.

.